• Ven. Dic 2nd, 2022

    Noleggio gazebo Milano: crea atmosfera per il party dell’azienda

    DiVittorio Traetti

    Set 28, 2022

    A chi rivolgersi per il servizio di noleggio gazebo a Milano? Soprattutto, ne vale davvero la pena? Se lo chiede, per esempio, chi sta organizzando delle feste all’aperto e non ha a disposizione elementi di arredo tale da rendere più comoda l’esperienza dei partecipanti. Se lo chiedono anche coloro che stanno organizzando party aziendali, e dispongono di spazi ampi come cortili e terrazze che potrebbero essere sfruttati a dovere.

    Ne parliamo qui, descrivendo i vantaggi e gli eventuali svantaggi dell’ipotesi noleggio gazebo per eventi a Milano e presentando qualche nome in grado di fare al caso degli organizzatori. Infine, forniremo qualche consiglio generale per dare vita a un evento memorabile.

    Organizzare un party in azienda: l’importanza dell’arredamento

    L’organizzazione di un party aziendali può nascere da svariate esigenze e può puntare agli obiettivi più disparati. Una delle finalità consiste nel creare un evento riservato solo ai dipendenti, e che possa sviluppare lo spirito di gruppo, favorire la nascita di relazioni solide tra i lavoratori. Non un obiettivo da poco, se si considera quanto l’ambiente aziendale e i rapporti interpersonali incidano sulla produttività. Si tratta dunque di una soluzione funzionale al business dell’azienda.

    Gli eventi aziendali possono però assolvere ad altre funzioni. Per esempio, stringere e/o consolidare rapporti con stakeholder, partner e clienti. In questo caso, è evidente, la partecipazione è estesa anche al di fuori del contesto aziendale.

    A prescindere dalle motivazioni che spingano all’organizzazione di un party aziendali, assume un ruolo centrale il concetto di immagine. L’evento deve migliorare l’immagine dell’azienda, nel primo caso nei confronti dei lavoratori stesso e nel secondo caso nei confronti dei portatori di interesse.

    Tutto dovrebbe essere perfetto, a partire dall’ambiente. Di conseguenza, è bene curare in maniera maniacale l’arredamento, tutti quegli elementi che svolgono un ruolo funzionale ed estetico allo stesso tempo, in grado di migliorare l’esperienza dei partecipanti e disegnare la giusta atmosfera.

    Ciò vale ovviamente anche per i contesti outdoor, che richiedono un certo approvvigionamento di gazebo. Giunti a questo punto ci si potrebbe chiedere: meglio l’acquisto o il noleggio? Dipende dalla frequenza con cui si organizzano i party all’aperto. In genere quelli aziendali sono piuttosto rari, se così non fosse si perderebbe l’aura di “eccezionalità” dell’evento. Il consiglio, dunque, è di optare per il noleggio: se ci si rivolge alle realtà giuste, è comodo e nemmeno troppo costoso.

    Noleggio gazebo a Milano: a chi rivolgersi

    Proprio questa è la chiave per fare bene, almeno in relazione alle forniture di arredo: rivolgersi alle realtà giuste. Un nome di spicco è senz’altro TopEventi, che offre un servizio di noleggio davvero efficace. L’offerta è molto varia e abbondante, e in grado di coprire tutte le esigenze in termini di stili, funzionalità, dimensioni etc.

    Tra le altre cose, vanta una sede proprio a Milano, dunque è particolarmente utile per chi sta organizzando party nella città meneghina. La consegna è in ogni caso rapida. Inoltre, viene offerto un servizio che non si limita ad accompagnare l’acquirente nella scelta dei prodotti, ma fornisce dritte utili e persino un certo supporto per la fase di organizzazione.

    Consigli per organizzare un party aziendale

    L’arredo è solo uno degli aspetti che chi organizza un evento aziendale è chiamato a gestire. In realtà, l’organizzazione di eventi di questo tipo è piuttosto complessa, soprattutto se lo scopo è raggiungere determinati livelli qualitativi. Il consiglio è di procedere per gradi, stabilmente prima di tutto il “tenore” dell’evento, le ambizioni che punta a realizzare. Ovviamente, ciò significa anche decidere e stanziare un budget sufficiente.

    Un altro consiglio è di costruire l’evento dal punto di vista dei partecipanti, pensare all’esperienza che questi vivranno e solo dopo progettare le attività con cui “riempire” il party.

    Grande importanza va riservata alla progettazione dell’atmosfera, che coinvolge ovviamente l’elemento musicale, come anche quello puramente estetico, rappresentato dall’arredo, dalla tappezzeria etc. Ovviamente, un’attenzione paragonabile va riservata al food and beverage, che non manca mai in feste di questo tipo, benché le formule possano essere diverse (cena vera e propria, apericena, buffet etc.).

    Un ultimo consiglio consiste nel fare riferimento a professionalità esterne, se il “boccone” appare troppo grande da ingoiare e se l’organizzazione appare fuori portata delle figure interne.

    Vittorio Traetti

    Sono uno scrittore con un amore per la lingua inglese. Scrivo per lavoro, divertimento e talvolta solo perché ho bisogno di espellere i miei pensieri sulla pagina.