• Ven. Apr 23rd, 2021

    Le norme legislative e di conformità relative all’ industria alimentare e dei materiali a contatto con gli alimenti

    Diadmin

    Gen 28, 2021

    Tutti gli alimenti, rappresentano per il genere umano l’ unica fonte di sostentamento, per questo importanti per la salute e il benessere degli uomini. A questo proposito, le autorità nazionali e internazionali hanno applicato un apposito sistema disciplinare, che in modo adeguato si occupa della distribuzione e del controllo di tutta la filiera della produzione alimentare.
    È bene ricordare che, durante tutto il loro ciclo produttivo gli alimenti vengono a contatto con diversi oggetti e materiali, che interessano la produzione, preparazione, conservazione, trasformazione e somministrazione.

    I materiali che vengono definiti MOCA, ovvero Materiali a Contatto con gli Alimenti e possono riguardare quelli usati per imballare, i contenitori per trasportare gli alimenti, posate, stoviglie e gli utensili da cucina, ma soprattutto le varie strumentazioni adoperate nell’ industria alimentare. Le norme legislative attuali a riguardo, impongono che ogni macchinario impiegato per la preparazione alimentare deve rispettare i Requisiti Essenziali di Sicurezza e Salute.

    Questi requisiti che vanno applicati sia per le macchine per i prodotti alimentari finalizzati al consumo umano, sia per quello animale, devono essere inerti da garantire che ogni loro componente non sia oggetto di rischio per la salute dei consumatori o possa in qualche modo alterare la qualità degli alimenti.

    Lo scopo è infatti quello di evitare il rischio di contaminazione da parte delle sostanze accessorie utilizzate dalle macchine.
    Inoltre, la Direttiva Macchine, all’ Articolo 3, esprime la possibilità di sostituire in maniera totale o parziale le direttive espresse in precedenza con altre previste dall’ UE, qualora è necessario gestire pericoli con maggiore rilievo.

    È a questo punto che entrano in gioco regole e direttive che vanno applicate per determinati rischi che fanno parte del settore alimentare. Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta.

    Per informazioni più approfondite consigliamo di consultare il seguente link di riferimento: www.nowickisrl.com

    Regole legislative dell’ industria alimentare

    In merito al settore della preparazione alimentare la legislazione dell’ Unione Europea prevede degli appositi regolamenti che vanno osservati e rigorosamente rispettati da parte di tutti gli operatori economici. Tale regole possono essere generali, cioè applicate a tutti i materiali facenti parte della categoria MOCA, oppure destinati solo ad alcuni determinati materiali.
    Questo significa che, per i macchinari alimentari non vengono applicate solo le Direttive Macchine, ma anche quelle riguardanti la legislazione su appositi materiali, come ad esempio quelli plastici.

    In maniera sostanziale le regole generali emanate da parte dell’ Unione Europea a tal proposito sono:

    • Ce n. 1935/2004; quella che prevede un armonizzato quadro normativo Europeo dove vengono espressi i generali principi di inerzia e sicurezza riguardante tutti i MOCA

    • Ce n. 2023/2006; la cui garantisce una conformità continua dei requisiti previsti per le corrette pratiche relative alla fabbricazione, medianti appositi sistemi che documentano l’ assicurazione della qualità e del controllo.

    Per quanto riguarda, invece, la legislazione dell’ Unione Europea su specifiche sostanze e materiali, si hanno:

    • Ue n. 10/2011; riguardo le Normative sui MOCA con composizione plastica

    • Ce n. 282/2008; Normative che interessano il riciclo della plastica

    • Ce n. 450/2009; requisiti che riguardano oggetti e materiali intelligenti ed attivi

    • Ue n. 284/2011; regola le procedure e le condizioni relative ai processi d’ importazione degli utensili per cucina in materiale plastico provenienti dalla Cina e da Hong Kong.

    In Italia la legge che regola il settore alimentare, è formate da differenti modifiche, note e decreti ministeriali che si occupano della disciplina dei materiali finalizzati al contatto con gli alimenti, tra questi il più importante è, il Decreto Ministeriale approvato il 21 marzo del 1973 che riguarda i materiali in gomma, plastica, cartone, carta, cellulosa rigenerata, acciaio inox e vetro.

    In conclusione a quanto detto fino a qui, si può dedurre che tali regole legislative vanno osservate per garantire gli specifici requisiti di conformità relativi all’ igiene dei macchinari alimentari, chiunque non le mette in pratica si assume l’ obbligo di dover presentare una documentazione che attesti la corretta conformità dei propri macchinari.

    Garantire ai consumatori dei prodotti alimentari di qualità non dipende solo dalla loro origine ma anche da come avviene il loro processo produttivo.