Lavori in casa: sicurezza innanzitutto

Acqua corrente direttamente in casa, dai rubinetti, calda o fredda. Riscaldamento in tutte le stanze, senza fuliggine o fiamme, ma grazie al gas che scalda l’acqua dei termosifoni. Elettricità che attiva le lampadine che illuminano la nostra casa e decine di altri dispositivi che ci facilitano la vita quotidiana. Tutte comodità un tempo assolutamente impensabili (e non parliamo necessariamente di un passato tanto remoto) e oggi date per scontate nelle nostre abitazioni – tranne naturalmente quando qualcosa si guasta. E allora, ricordiamoci che quelle che sono comodità nella vita di tutti i giorni possono diventare disastri – da un allagamento ad un incendio ad una scossa letale – se non le trattiamo come si deve, e impariamo a scollegare la nostra casa dalle loro sorgenti prima di dedicarci a dei lavoretti grandi o piccoli.

Acqua: l’acqua corrente arriva nelle nostre case dall’acquedotto – solo raramente, in abitazioni isolate, da un pozzo privato. In ogni caso, vicino al punto d’ingresso deve essere presente un rubinetto centrale di chiusura. Scoprite il punto esatto dove si trova, etichettatelo, e assicuratevi che tutti in famiglia sappiano dove si trova: se scoppia una tubatura, chiuderlo repentinamente può salvare la vostra casa dai gravi danni di un allagamento.

Gas: Se come nella maggior parte delle case ricevete il gas dalla rete cittadina, vicino al contatore troverete un’apposita leva per chiudere il flusso; se invece, come capita ancora ad esempio in certe case di campagna, usate le bombole, saprete bene che la valvola di chiusura è in cima. In entrambi i casi, anche qui, assicuratevi che tutte le persone che vivono in casa sappiano dove si trova il rubinetto e come chiuderlo: chiudere il gas può salvarvi da incendi o intossicazioni anche mortali.

Elettricità: Fortunatamente, ormai anche nelle case i quadri elettrici sono semplici da disattivare, oltre a disporre di protezioni apposite contro i rischi più gravi. Tuttavia, anche qui, è utile – anche soltanto per sapere dove agire quando un blackout fa saltare la luce – che tutti in casa sappiano dove si trovano gli interruttori centrali e il salvavita, e come disattivarli o riattivarli, ad esempio in occasione di piccoli lavori domestici sui cavi elettrici.